Archivio

23 Marzo 18 Articolo

Progetto ‘I Tamburi per la Pace 2018’ – Premio alla Classe V C Scuola Primaria “Giovanni Randaccio”

I nostri alunni della classe V C Plesso Randaccio sono stati premiati per i loro lavori di poesia e musica selezionati nell’ambito dell’iniziativa I TAMBURI PER LA PACE 2018 promossa dal Consiglio d’Europa. Complimenti per il risultato conseguito e un caloroso grazie ai loro instancabili docenti. IL DIRIGENTE SCOLASTICO Per visionare la galleria fotografica clicca qui

23 Marzo 18 Articolo

Avviso per i docenti – Indicazioni operative per richiesta malattia docenti

indicazioni per richiesta malattia  

20 Marzo 18 Articolo

Letture a cura della Biblioteca ‘Alessandro Cieri’ – Biblioteca Europea Roma

A CURA DELLA BIBLIOTECA ‘ALESSANDRO CIERI’ Momenti di riflessione che testimoniano che noi la mafia non la vogliamo… noi vogliamo formare dei cittadini RESPONSABILI che lottano per i diritti di una società  LIBERA… perché non vogliamo che quell’elenco di nomi si allunghi nel modo cruento che oggi RICORDIAMO. IL DIRIGENTE SCOLASTICO  

19 Marzo 18 Articolo

L’I.C. Via Cortina vittorioso al concorso letterario “Sorridi con le parole”

L’Istituto Comprensivo Via Cortina ha partecipato al concorso letterario “Sorridi con le parole”, indetto dall’Associazione Culturale FROSINONE IN VETRINA. Si sono distinti per merito, attraverso elaborati poetici diversi, alcuni alunni della classe IV C della scuola primaria Randaccio e della classe II B della scuola secondaria di primo grado Casalbertone. LE POESIE VINCITRICI Cuore  Caro    »

8 Marzo 18 Articolo

Circolare divieto utilizzo cellulari

 

7 Marzo 18 Articolo

Una mattina per ricordare – plesso Facchinetti, 12 marzo 2018

Nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa, il nostro Istituto offre agli alunni l’opportunità d’incontrare alcuni testimoni della Memoria al fine di non dimenticare e diventare cittadini consapevoli.

6 Marzo 18 Articolo

Progetto “Il giardino dei GIUSTI”

Il nostro Istituto ha partecipato al Progetto “Il giardino dei GIUSTI”. L’impegno è stato finalizzato al superamento dell’INDIFFERENZA  attraverso una didattica del “BENE” che educhi i giovani ad un’emulazione positiva, presupposto essenziale per la costruzione di un futuro migliore. I nostri ragazzi hanno scelto un GIUSTO nella vita di tutti i giorni, proponendo un uomo    »